Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

Servizi Educativi

Scuole al Museo

MUVE EDUCATION
L’approccio educativo dei Musei Civici di Venezia

Cura, qualità, inclusione, formazione, allegria
fare & capire
divertirsi & approfondire
arte, storia, scienze, lingue, lettura, ricerca, filosofia, interconnessioni e molto altro…

 

Il metodo

Coinvolgere i ragazzi, renderli partecipi e protagonisti, privilegiare l’interazione e il dialogo, nel quadro, però, di obiettivi didattici ed educativi rigorosi, di una particolare attenzione alle connessioni interdisciplinari e all’inclusione. Con questa impostazione sono progettate le oltre sessanta proposte per la scuola attive nei nostri musei – tutte profondamente legate ai contenuti delle collezioni e delle principali mostre temporanee – calibrate in relazione alle diverse fasce scolastiche e alle molteplici esigenze di approfondimento.

Il programma MUVE per l’anno scolastico prevede in ogni museo e in alcune mostre temporanee (selezionate come occasioni da “cogliere al volo”), percorsi attivi e laboratori. Individua, per ciascuna attività, le fasce scolastiche e gli ambiti disciplinari coinvolti.

 

 

Quali attività? Quali approcci?

  • Percorsi attivi ovvero vivere il museo in modo dinamico e coinvolgente, ben “oltre” la tradizionale visita guidata, con approccio interattivo e cooperativo e materiali che restano a disposizione di allievi e insegnanti al fine di sedimentare e integrare anche in classe l’esperienza vissuta in museo.

 

  • Laboratori ovvero “Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco”, dedicati soprattutto, ma non solo, agli allievi più giovani. Applicando criteri e metodi della pedagogia attiva, i nostri laboratori propongono sperimentazioni e attività manuali che consentono un avvicinamento immediato a tecniche o peculiarità artistiche, scientifiche, compositive sempre profondamente connesse al museo o alla mostra in cui si svolgono, e che sarebbe difficoltoso e probabilmente improduttivo proporre solo in teoria.

 

  • Inclusione e esigenze speciali ovvero lavorare per un’integrazione vera. Tutte le attività sono strutturate secondo criteri di massima inclusione, ma sono sempre rimodulabili in base a eventuali specifiche esigenze speciali, anche con l’uso di strumenti dedicati, come traduzione in lingua dei segni, utilizzo di materiali tattili e plurisensoriali e personalizzazione di itinerari, supporti e proposte. Non esitate a contattarci dunque a education@fmcvenezia.it per costruire insieme integrazione e accessibilità per le vostre esigenze.

 

  • Museo in classe ovvero formazione e azione. Gli operatori dei musei vengono a scuola e svolgono lì laboratori o attività di approfondimento. Con una metodologia ispirata ai criteri della ricerca-azione, in cui teoria e prassi educativa sono momenti inscindibili, le proposte si configurano contemporaneamente come esperienza e sperimentazione pratica per i ragazzi e come attività formative per i docenti, ai quali si trasmette know how secondo un progetto condiviso, consentendo la verifica immediata dell’efficacia del metodo.

 

  • Scuola di lingua in museo ovvero i musei come strumenti per imparare o migliorare una lingua straniera (LS) con metodo CLIL (Content and Language Integrated Learning) o per un avvicinamento attivo alla cultura e alla lingua italiana (L2) per ragazzi immigrati.

 

  • Nonsoloarte ovvero i musei come ipertesti. Nonsoloarte significa ampiezza di ambiti disciplinari: oltre a vari aspetti delle scienze naturali (il cui approfondimento è possibile grazie al nostro prezioso museo scientifico), la nostra proposta didattica spazia, a partire da musei storico-artistici, in ambiti quali educazione tecnica, geometria, epica e mitologia (grazie anche all’importante collaborazione con il museo Archeologico Nazionale), letteratura, lingue straniere, avvicinamento al libro, alla lettura e alla ricerca bibliografica, ma anche storytelling e poi architettura, filosofia, storia delle tecnologie e della marineria (grazie all’introduzione, da quest’anno, di attività al Museo Storico Navale), oltre, naturalmente, ad arte e storia, presentate sempre in modo attivo, critico e interconnesso. La nostra piattaforma di prenotazione online consente, volendo, di selezionare le proposte proprio in relazione agli ambiti disciplinari.
    Ma musei come ipertesti significa, nello specifico, approccio interdisciplinare, cioè attenzione alle connessioni tra i diversi ambiti. Siamo convinti, infatti, che su queste basi si fondi un’effettiva e proficua comprensione di fatti, epoche, storia, arte, letteratura, scienza…. e siamo consapevoli di come, spesso, tali interconnessioni possano avere difficoltà a esser proposte nel contesto “quotidiano” dello svolgimento dei programmi, secondo vincoli a volte rigidi nei quali i docenti possono trovarsi costretti, soprattutto nelle scuola secondaria di secondo grado. Usiamo, dunque, i musei come “ipertesti”, favoriamo lo spirito critico e l’ampiezza degli orizzonti del sapere!

 

E inoltre…

  • Per i docenti, appuntamenti speciali, corsi di formazione, invio e presentazione dei programmi prima dell’inizio dell’anno scolastico (l’appuntamento di quest’anno per L’EDU DAY è martedì 4 settembre 2018 al museo di Ca’ Rezzonico), sportello per la progettazione di attività personalizzate.

 

 

  • Alternanza Scuola-lavoro con vari progetti attuabili sia presso il settore educativo che in singole sedi museali, e con la disponibilità a elaborare su richiesta progetti personalizzati, nel quadro di un regolamento messo a punto dal servizio Risorse Umane della nostra fondazione.

 

In conclusione…

Crediamo profondamente che i musei possano svolgere una funzione di grande rilievo per il mondo della scuola trasformandosi in “strumenti di lavoro” versatili, e in supporti utili alla programmazione didattica, con metodologie innovative. Su tutto ciò aggiorniamo innanzitutto noi stessi e i nostri operatori, tutti professionisti di alto livello. Ma su questo siamo anche in perenne ascolto e aperti a contributi e proposte.
A questa impostazione s’ispira l’intera, vasta gamma delle attività che rivolgiamo alla scuola di ogni ordine e grado, dall’infanzia al Sistema di Istruzione superiore (universitario ed equipollente), e al corpo docente.

_

INFORMAZIONI
Attività Educative e Relazioni con il Pubblico
education@fmcvenezia.it
Tel. 347 9675905 (ore 9.30-12.30 da lunedì a venerdì; martedì e giovedì anche 14.00-16.00).