Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

Servizi Educativi

MUSEI IN GIOCO. Summer camp

Summer camp per ragazzi e ragazze da 7 a 11 anni
Dal 7 giugno al 30 luglio 2021

Dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 16, con giochi all’aperto, scoperte, attività, in totale sicurezza.
A Venezia nello splendido giardino del museo di Ca’ Rezzonico e nei bellissimi spazi verdi di Forte Marghera.

_

Dopo il successo delle passate edizioni torna anche quest’anno, e per la seconda volta nella duplice ‘veste’ veneziana e di terraferma, “MUSEI IN GIOCO”, il summer camp per ragazzi e ragazze dai 7 agli 11 anni, giunto alla settima edizione.

Il camp, in programma ogni settimana dal 7 giugno al 30 luglio, dal lunedì al venerdì, si articola in due diverse sezioni che hanno come ‘base’ il bel giardino e gli spazi esterni del Museo di Ca’ Rezzonico a Venezia e il suggestivo complesso architettonico e naturalistico di Forte Marghera a Mestre, quest’ultimo grazie alla rinnovata collaborazione con l’omonima Fondazione che lo gestisce.
In entrambi i casi le attività si svolgeranno per lo più all’aperto, coinvolgendo nelle varie proposte educative anche gli ampi ambienti interni, che saranno a disposizione dei giovani partecipanti.

In ciascuna sede i ragazzi verranno accolti ogni giorno tra le ore 8 e le 8.45 dal team di educatori di Muve Education, con ‘riconsegna’ alle 15.45/16.
Vista la situazione ‘speciale’ che si sta ancora vivendo rimangono invariate rispetto all’anno scorso le modalità di svolgimento e il numero di partecipanti ammessi (min 7, max 16 a Ca’ Rezzonico e 18 a Forte Marghera), ma l’intento resta quello di offrire un’esperienza ricca, unica e stimolante, anche grazie a una proposta educativa completamente rinnovata, che seguirà un ciclo completo di 3 settimane, poi replicato.

Come consuetudine il camp è curato in ogni dettaglio e prevede la scoperta di tesori artistici, segreti naturalistici, con particolare attenzione alle esperienze pratiche e ai giochi all’aperto; anche regole e distanze da rispettare saranno proposte, in linea con quanto già sperimentato con successo l’anno scorso, secondo una modalità giocosa.

Le giornate prevedono una prima fase di team building, cui seguirà un’attività peculiare, con percorsi o laboratori ogni giorno diversi: dopo il pranzo al sacco il pomeriggio prevede altri giochi e attività di espressività corporea all’aperto, permettendo ai ragazzi di manifestare idee ed emozioni derivanti dall’esperienza mattutina, con particolare attenzione alle relazioni e al divertimento; per ogni attività ai ragazzi resteranno materiali o gadget, diario visivo e concreto del camp.

In particolare quest’anno quello di Forte Marghera, affacciato sulla laguna e immerso nel verde, rappresenterà il ‘luogo ideale’ per ospitare un camp dalla forte connotazione naturalistica, dove ambiente, avventura e scoperta fungeranno da parole chiave, oltre che da filo conduttore, di ogni giornata. Nel pomeriggio si darà libero spazio a giochi e attività di espressività corporea a tema naturalistico per rielaborare, divertendosi, l’esperienza laboratoriale del mattino. Durante tutto il camp l’attenzione sarà inoltre focalizzata sul tema del rispetto per l’ambiente e le sue risorse, sottolineando come le piccole azioni quotidiane possano fare la differenza.
ll programma del camp a Forte Marghera, ideato in collaborazione con il Museo di Storia Naturale, coinvolge attivamente sul campo anche lo staff scientifico del museo.

In centro storico, oltre a svolgersi nello splendido e collaudato contesto del giardino di Ca’ Rezzonico, l’esperienza sarà inoltre arricchita da due uscite settimanali in altre sedi Muve – Palazzo Mocenigo, Ca’ Pesaro, Museo di Storia Naturale, Museo Correr – all’interno delle quali, in esclusiva per i bimbi partecipanti, si svolgeranno ulteriori attività e percorsi ad hoc.

Di seguito il programma dettagliato delle attività.

 

A CA’ REZZONICO e altre sedi museali

Lunedì 7 giugno
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano

Venezia come funziona?
Iniziamo la prima settimana di camp per capire ‘come funziona’ la meravigliosa città di Venezia: come fanno case e palazzi a reggersi sull’acqua? Perché in ogni campo e corte si trova una vera da pozzo? Perché i camini hanno forme bizzarre? A queste e a molte altre domande risponderemo attraverso un percorso speciale che prevede punti di osservazione privilegiati e un gioco finale individuale.

Martedì 8 giugno
Palazzo Mocenigo, Museo del Costume e del Profumo

E’ tutta una questione di… naso
Dopo la visita alla sezione del profumo del museo, tra sostanze esotiche e ricette
misteriose, approfondiremo l’antica arte profumatoria veneziana. Utilizzando un kit
individuale di essenze, preparati e strumenti, impareremo a comporre un profumo tutto
nostro da portare a casa a ricordo di questa bella e… ‘odorosa’ esperienza.

Mercoledì 9 giugno
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano
Apprendista “bochaler”
Ispirandoci alle splendide porcellane presenti in museo impareremo uno dei più raffinati e antichi mestieri veneziani, quello del ‘bochaler’, l’artigiano della ceramica. Con la creta plasmeremo tazzine, piattini, cucchiaini e altri oggetti e suppellettili che andremo a decorare nell’attività di venerdì.

Giovedì 10 giugno
Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna

La “mia” galleria d’arte
Dopo aver osservato con ‘nuovi occhi’ alcuni selezionati capolavori di Ca’ Pesaro, scoprendone i dettagli e ricalcandone le movenze, come nel caso de I borghesi di Calais di Rodin, diventeremo veri museologi riallestendo a piacimento le opere del ‘nostro’ museo attraverso un diorama.

Venerdì 11 giugno
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano

Un decoro d’artista
Tra le opere settecentesche di Ca’ Rezzonico vi è anche la splendida collezione di porcellane di Marino Nani Mocenigo, che annovera straordinari pezzi provenienti dalle più importanti manifatture veneziane ed europee dell’epoca, tra cui quelle Cozzi e Meissen. Dopo una selezionata visita ci cimenteremo nella decorazione degli oggetti in creta realizzati mercoledì.

 

Il programma di questa prima settimana viene proposto anche in quelle dal 28 giugno al 2 luglio e dal 19 al 23 luglio

 


 

Lunedì 14 giugno
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano

La cucina degli scarabocchi
Dopo una visita ai dipinti del museo in cui sono raffigurate delle pietanze, tra cui La Sagra di Santa Marta di Diziani, La polenta e La venditrice di frittole di Longhi, ci sposteremo in laboratorio per una performance collettiva: indosseremo il grembiule per diventare ‘artisti-chef’ di una cucina-atelier e, partendo da una ricetta, creeremo il nostro capolavoro colorato.

Martedì 15 giugno
Museo di Storia Naturale di Venezia Giancarlo Ligabue

Caccia al fossile
Esploreremo insieme la sezione del Museo dedicata alla Paleontologia, un percorso tra impronte, tracce e resti fossili di organismi vissuti milioni di anni fa. Impareremo i segreti dell’affascinante mestiere del paleontologo ripercorrendo la storia della vita sulla Terra.

Mercoledì 16 giugno
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano

Inventa favola al museo
Quante favole sono illustrate negli affreschi e nei dipinti di Ca’ Rezzonico?
Andremo a cercarle “sfogliando” il museo come un gran libro, tra letture animate di miti e leggende e tanti personaggi, storie, ambienti da scoprire… L’attività poi prosegue con la creazione di una storia da inventare partendo da immagini ‘chiave’ tratte dall’esperienza vissuta, da posizionare su cubetti ‘racconta storie’ da costruire.

Giovedì 17 giugno
Museo Correr

I segreti del “legador da libri”
Visiteremo la bellissima Libreria Pisani a San Vidal, dove sono conservati manoscritti rari e volumi a stampa dal primo Cinquecento al Settecento e la grande raccolta delle commissioni dogali. A seguire impareremo l’antica arte della legatura creando un fascicolo la cui copertina sarà decorata ispirandoci ai volumi esposti in museo.

Venerdì 18 giugno
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano

Un ricordo su stoffa
Con l’utilizzo di particolari stencil sperimenteremo un’attività pratica di stampa su stoffa e, ‘sporcandoci le mani’ con inchiostro e tamponi, creeremo il nostro bellissimo ricordo da portarci a casa.

 

Il programma di questa seconda settimana viene proposto anche in quelle dal 5 al 9 luglio e dal 26 al 30 luglio 

 


 

Lunedì 21 giugno
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano

Il libro animato
Iniziamo la settimana avventurandoci tra i segreti del pop-up, che permette a libri e storie di espandersi nella terza dimensione per diventare animati, con effetti sorprendenti.

Martedì 22 giugno
Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna

Facce di creta
A Ca’ Pesaro si trova una delle più importanti collezioni di scultura a livello internazionale, tra le sue opere i monumentali ‘borghesi di Calais’ di Rodin, le intense cere di Medardo Rosso, gli espressivi marmi di Adolfo Wildt. Dopo un’attenta analisi i ragazzi saranno guidati a plasmare con la creta una loro scultura, un volto, il proprio autoritratto o un soggetto ispirato a quelle del museo.

Mercoledì 23 giugno
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano

Safari al museo
Andremo a ‘caccia’ di animali esotici tra gli ambienti e le opere del museo, scoprendo dove si nascondono il leone, il rinoceronte, il dromedario, la carpa giapponese o il pappagallo… Dopo averli scovati metteremo alla prova le nostre abilità realizzando bellissimi origami in 3D di questi animali.

Giovedì 24 giugno
Museo di Storia Naturale di Venezia Giancarlo Ligabue

Natura in Movimento
Un’avventura nella sezione del museo dedicata al ‘movimento’, per conoscere tante diverse forme di vita e strategie di sopravvivenza. Voleremo tra gli uccelli e gli insetti, nuoteremo nel mare come feroci squali, strisceremo come serpenti: un’esperienza unica fatta di gioco e scoperta.

Venerdì 25 giugno
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano
Nel mondo della tessitura
Un ‘percorso’ che va dalla materia prima al filato tra le collezioni tessili del museo, per vedere e ‘toccare’ – sempre in sicurezza – i diversi tipi di fibre naturali, artificiali, sintetiche, fino alla tessitura, sperimentabile attraverso un kit personalizzato con filati di lana e un piccolo telaio di legno. Impareremo a comprendere come l’antica tecnica della tessitura, tra necessità di vita e sviluppo creativo, accomuni tutte le culture.

 

Il programma di questa terza settimana viene proposto anche dal 12 al 16 luglio

 


 

A FORTE MARGHERA

Lunedì 7 giugno
Alla scoperta del Forte
Con la sua inconfondibile pianta a stella, Forte Marghera è un complesso pieno di fascino, in cui storia e natura s’incontrano. Con un’inedita “caccia al tesoro”, pensata in esclusiva per il nostro camp, andremo alla scoperta della sua storia.

Martedì 8 giugno
Biodiversità: restiamo connessi
La Biodiversità rappresenta la complessità delle forme di vita e degli ambienti che costituiscono il nostro pianeta. Attraverso un gioco ci immedesimeremo nei protagonisti della natura – animali, piante, rocce – per scoprire insieme quanto questi elementi siano connessi tra loro e quanto le nostre azioni quotidiane possano influenzare il futuro di questo meraviglioso mondo.

Mercoledì 9 giugno
Le forme della Laguna
La Laguna di Venezia è uno degli ambienti più caratteristici e unici del nostro territorio.
Dedicheremo la mattinata per conoscere la sua formazione, geografia, evoluzione e complessità attraverso una coinvolgente esperienza a metà tra gioco e scienza.

Giovedì 10 giugno
Un soldatino al Forte
Ispirandoci alla storia di Forte Marghera, che nel corso dei secoli ha cambiato la sua fisionomia da piccolo borgo ad avamposto militare, vedendo alternarsi nell’Ottocento truppe francesi, austriache e italiane, impareremo a plasmare il ‘nostro’ esercito di soldatini e cavalli per poi comporre una scenografia ad effetto negli spazi del Forte.

Venerdì 11 giugno
Naturalista al lavoro
Trascorreremo una mattinata insieme a un ospite speciale a sorpresa: un esperto del Museo di Storia Naturale ci racconterà il lavoro del naturalista e come si svolgono le sue ricerche. Con una valigia piena di reperti, libri, attrezzi da campo e strumenti di laboratorio soddisferà ogni nostra curiosità…

 

Il programma di questa prima settimana viene proposto anche in quelle dal 28 giugno al 2 luglio e dal 19 al 23 luglio

 


 

Lunedì 14 giugno
Questo è il mio Forte
La settimana inizia con un’attività esperienziale fatta di osservazione ed esplorazione per conoscere il suggestivo luogo che ci ospita. Costruiremo una mappa personale del Forte tutta nuova e originale – fatta di tracce, forme, colori, sensazioni – dove segnare i nostri luoghi ‘speciali’.

Martedì 15 giugno
Collage di natura

Dopo un’esplorazione nei bellissimi spazi verdi del Forte, in cui raccoglieremo foglie di grandezze diverse, fiori, rami, bastoncini e sassolini, costruiremo con questi materiali ‘naturali’ il nostro collage che, una volta realizzato, andrà a comporre insieme agli altri un grande Maṇḍala finale.

Mercoledì 16 giugno
Gli abitanti della Laguna
Quali sono gli abitanti della Laguna? E come fanno a sopravvivere in un ambiente così complesso e a volte ostile? Intraprenderemo un viaggio tra isole, barene e acque salmastre per scoprire chi popola questo ambiente e quali caratteristiche ha.

Giovedì 17 giugno
Arte al Forte
Con colori, cartoni e tanta creatività daremo vita a un grande happening collettivo, in cui libereremo la nostra espressività unica e speciale, che dialogherà con gli spazi del Forte, ricchi di storia e lontani dal frastuono cittadino.

Venerdì 18 giugno
Naturalista al lavoro
Un’altra mattinata con un ospite speciale a sorpresa: un nuovo esperto del Museo di Storia Naturale ci racconterà il lavoro del naturalista e come si svolgono le sue ricerche.
Con una valigia piena di reperti, libri, attrezzi da campo e strumenti di laboratorio soddisferà ogni nostra curiosità…

 

Il programma di questa seconda settimana viene proposto anche in quelle dal 5 al 3 luglio e dal 26 al 30 luglio

 


 

Lunedì 21 giugno
Orientiamoci al Forte
Esploriamo il Forte! Insieme decifriamo mappe, impariamo a usare la bussola e sperimentiamo metodi utili per non perderci nella natura. Tra ostacoli e prove da superare arriveremo alla fine del percorso?

Martedì 22 giugno
Un albero in 3D

Forte Marghera sorge in una splendida area di interesse naturalistico, ricca di vegetazione e alberi. Quale migliore occasione per costruire un vero albero in 3D, lungo quattro stagioni, utilizzando gli elementi naturali per colorarlo?

Mercoledì 23 giugno
Storie di pesci e pescatori

Bassi fondali, praterie sommerse, canali, velme e barene, canneti, fiumi e mare, acqua dolce e acqua salata… un ambiente in continua trasformazione che i pescatori hanno imparato a conoscere in molti secoli di esperienza: questo è l’ambiente lagunare che in parte si può vedere anche a Forte Marghera. Scopriremo insieme alcune curiosità sui pesci, ma anche tecniche di pesca, imbarcazioni, attrezzi e mestieri.

Giovedì 24 giugno
Natura “grattage”

Sperimenteremo le tecniche del ‘grattage’ e del ‘frottage’ adattandole a questo bellissimo luogo naturalistico ed osservandone gli esiti differenti: dopo aver creato la nostra superficie da ‘grattare’ faremo il nostro disegno ‘dal vero’ ispirandoci alla natura
circostante.

Venerdì 25 giugno
Naturalista al lavoro

Un altro esperto a sorpresa del Museo di Storia Naturale ci racconterà il lavoro del naturalista. Con una valigia piena di reperti, libri, attrezzi da campo e strumenti di laboratorio soddisferà ogni nostra curiosità…

 

Il programma di questa terza settimana viene proposto anche dal 12 al 16 luglio


 

Modalità organizzative

Ciascuna sezione del camp accoglie ogni settimana al massimo 16 ragazzi a Ca’ Rezzonico e 18 a Forte Marghera. In una stessa settimana, non è possibile svolgere parte del camp in una sede e parte dell’altra.

L’esperienza complessiva di ciascuna sezione, con fruizione di attività sempre diverse, dura 3 settimane. È comunque possibile iscriversi anche a una sola settimana o per 3 settimane e oltre (sapendo che, nella stessa sede, alla quarta settimana, si riprendono le attività già svolte nella prima).

 

Come aderire e costi >>>