Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

Servizi Educativi

MUSEI IN GIOCO. Summer camp

Summer camp per ragazzi e ragazze da 7 a 11 anni
Dal 31 agosto all’11 settembre 2020

Dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 16, con giochi all’aperto, scoperte, attività, in totale sicurezza.
A Venezia nello splendido giardino del museo di Ca’ Rezzonico.

_

Confermata l’edizione di fine estate di “MUSEI IN GIOCO”, il Summer Camp per ragazzi e ragazze dai 7 agli 11 anni, adattato al periodo “speciale” che stiamo attraversando.

Come per l’edizione estiva di giugno-luglio appena conclusasi, l’intento è di offrire ai ragazzi un’esperienza sempre ricca e stimolante da vivere, però, nella massima sicurezza che l’attuale situazione richiede.
Come sempre, il camp è curato in ogni dettaglio e prevede la scoperta di tesori artistici, di segreti naturalistici, molte esperienze pratiche e tanti giochi all’aperto.
Anche le regole e le distanze da rispettare saranno proposte come gioco, da vivere in serenità.

Il camp ha per base il museo di Ca’ Rezzonico, che – con il suo splendido giardino – funge da punto di raccolta e di riconsegna dei ragazzi, agevole sia per chi arriva da Piazzale Roma o dalla stazione, sia per chi arriva dal centro della città.
Qui i ragazzi possono essere accompagnati dalle 8 alle 8.45 per essere accolti dal team di educatori specializzati loro dedicati (con “riconsegna” dalle 15.45 alle 16).
La giornata è organizzata con una fase di team building, cui segue un’attività peculiare con percorsi o laboratori ogni giorno diversi.
Dopo il pranzo al sacco, il pomeriggio prevede altri giochi e attività di espressività corporea all’aperto, concepiti in modo da permettere ai ragazzi di manifestare idee ed emozioni derivanti dall’esperienza mattutina, con un approccio partecipativo e la massima attenzione alle relazioni e al divertimento.

Per ogni attività, a ciascun ragazzo resteranno, inoltre, materiali o gadget che andranno a costituire, nel loro insieme, una sorta di diario visivo e concreto del camp.

Qui di seguito il programma dettagliato.

 

 

Lunedì 31 agosto
Venezia come funziona?
Come fanno case e palazzi a reggersi sull’acqua? Perché in ogni campo e corte si trova una vera da pozzo? Perché i camini hanno delle forme bizzarre?
A queste ed a molte altre domande troveremo risposta in un percorso speciale, che prevede punti di osservazione privilegiati, ed un gioco finale individuale.

Martedì 1 settembre
Gli abitanti della laguna
Un laboratorio speciale per capire, attraverso attività pratiche e divertenti, l’ambiente e il territorio lagunare.
Sabbia da modellare, reperti di animali e piante, osservazioni al microscopio e altri esperimenti ci consentiranno di comprendere come i fiumi e le correnti marine abbiano modificato la pianura formando la laguna di Venezia, straordinaria “zona di passaggio” tra la terraferma e il mare.

Mercoledì 2 settembre
Animali di carta
Sotto la guida di un poliedrico artista di fama internazionale ci avventureremo tra i segreti della tecnica del pop-up per realizzare dei divertenti animali di carta animati ispirati a quelli presenti in molte opere del museo.

Giovedi 3 settembre
Un disegno per raccontare
Attraverso l’osservazione di una selezione di dipinti e disegni faremo conoscenza di alcuni personaggi che “abitano” il museo e ne osserveremo la gestualità e l’eleganza dei corpi.
In laboratorio, poi, ci concentreremo proprio sulla figura umana per capire come procedere da un primo abbozzo di disegno alla composizione finale, utilizzando la tecnica del pastello.

Venerdì 4 settembre
Un abito di moda
Come si raggiungevano gli “effetti speciali” degli abiti del Settecento?
Come si faceva a vestirsi? Esistevano le mutande?
Gli abiti di dame, gentiluomini, popolani e ciarlatani raffigurati nei quadri di Pietro Longhi ci raccontano molte cose e ci stimoleranno alla realizzazione di un personale figurino utilizzando stoffe, carte colorate, pailettes…
Un sentito ringraziamento a Rubelli.

 


 

Lunedì 7 settembre
Rompiamo le scatole
In realtà le “romperemo” per costruire ed animare un contenitore animato davvero speciale, dove conserveremo i manufatti che realizzeremo durante la settimana.

Martedì 8 settembre
Facce di creta
Ispirati ai tanti mascheroni e busti marmorei settecenteschi del portego al piano terreno del museo, proveremo a plasmare con la creta una nostra scultura in formato “pocket”.

Mercoledì 9 settembre
È tutta una questione di… naso
Con la visita alla Farmacia “Ai do San Marchi”, ricostruita al terzo piano del museo, tra sostanze esotiche e ricette misteriose approfondiremo l’antica arte profumatoria veneziana.
Utilizzando un kit individuale di essenze, preparati e strumenti, impareremo a comporre un profumo tutto nostro da portare a casa a ricordo di questa bella ed…
odorosa esperienza.

Giovedì 10 settembre
Paesaggio, veduta o capriccio?
Qual è la differenza tra una veduta, un paesaggio ed un capriccio?
Lo scopriremo assieme nel portego del secondo piano nobile del palazzo e, proprio come Canaletto, Francesco Zuccarelli e Luca Carlevarijs, proveremo anche noi a cimentarci con questi generi pittorici sperimentando la tecnica della pittura a olio.

Venerdì 11 settembre
Giocare con le piante
Un percorso alla scoperta di affascinanti e sorprendenti strategie di sopravvivenza usate dalle piante. Attraverso i nostri sensi e la nostra creatività osserveremo il variegato mondo vegetale, per conoscere come le piante vengono utilizzate nella nostra quotidianità.


 

Modalità organizzative

Il camp accoglie ogni settimana un massimo di 14 ragazzi.
L’esperienza complessiva con fruizione di attività sempre diverse, dura due
settimane.
È comunque possibile iscriversi anche a una sola settimana.

 

Come aderire e costi >>>