Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

Venezia. Città delle Donne

Eventi in programma

 06 Muve VCD 1216x443 con spot

 

 PROSSIMI APPUNTAMENTI  2019

MARZO

 

MARZO DONNA: WALL OF DOLLS
con Giusy Versace
8 marzo 2019, ore 11.30

Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna

 

Il progetto Venezia Città delle Donne, vedrà nel corso del 2019 l’avvio di una collaborazione con Jo Squillo e Giusy Versace, entrambe già testimonial di eventi organizzati dalla Fondazione negli anni scorsi.
Presentata il 22 novembre 2018 alla presenza della Presidente Gribaudi e di Jo Squillo, la collaborazione intende portare a Venezia, nelle sedi della Fondazione Musei Civici, il primo Wall of Dolls della città lagunare, sull’esempio del noto muro pubblico realizzato a Milano contro la violenza sulle donne. 
Il Wall of Dolls veneziano sarà presentato a partire dall’8 marzo 2019 presso la Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, poi la struttura sarà itinerante nei musei della Fondazione durante tutto l’anno, implementandosi e arricchendosi in ogni successiva tappa.

Scopri di più >

 


 

06 Muve VCD 289x289Laura Lattuada in
Io, Gabriella 
La donna che voleva volare
Venerdì 8 marzo 2019, ore 19.00
Teatro Momo, Mestre

 

Uno spettacolo dedicato a Gabriella Bertini (1940 – 2015) – la prima donna disabile a lavorare e a guidare in Italia, ideatrice e fondatrice del progetto Casa Gabriella nato per garantire dignità ai disabili anche nelle fasi post-acute e in età avanzata – che racconta di un viaggio nella realtà interiore di questa donna straordinaria, attraverso una scelta tra i suoi tanti scritti poetici e in prosa.

L’appuntamento, che vede la partecipazione straordinaria dell’attrice Laura Lattuada –  che impersonificherà proprio la protagonista – ci condurrà alla scoperta delle emozioni, delle passioni e dei sentimenti più intimi di Gabriella Bertini, narrandoci la sua vita straordinaria densa di avventure e di battaglie in cui si è tuffata fin da adolescente quando improvvisamente si trovò immobilizzata nel cuore di una giovinezza piena di aspettative e di progetti. Da allora, con una grande capacità di reazione, si è dedicata totalmente alla lotta contro qualsiasi tipo di ingiustizia non esitando a contattare anche i “potenti della terra” con risultati spesso sorprendenti. Come ci dice lei stessa in una delle sue “sentenze poetiche”: “La sofferenza è la cosa più rivoluzionaria se la si organizza e la si incanala verso la richiesta di giustizia”. Forte di quest’idea Gabriella non si è mai arresa anche in momenti molto difficili, dando tutto di sé senza risparmiarsi. Con la stessa grande sensibilità e lo stesso impeto ha vissuto la sua vita privata colmando di amore e di passione non solo il marito Beppe ed il figlio Adi, ma anche tutte le persone che, come ha scritto lei stessa, “sentiva con la pelle”.

Gabriella Bertini testi
Elena Bono e Barbara Vecchi adattamento drammaturgico
Elena Bono regia
Marco Remondini musicista
Barbara Vecchi aiuto regia

Ingresso su invito, fino a esaurimento dei posti disponibili
Teatro Momo
Via Dante, 81 (angolo con Via Sernaglia)
30174 Mestre