Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

Premio Mestre di Pittura 2021

Mostra Collettiva dei finalisti
Premio Mestre di Pittura 2021

Mestre, Centro Culturale Candiani
dal 10 settembre al 10 ottobre 2021

Venerdì 10 settembre
Inaugurazione della mostra collettiva

Venerdì 1 ottobre
Cerimonia di premiazione al Teatro Toniolo di Mestre

 

Il Centro Culturale Candiani di Mestre ospita dal 10 settembre al 10 ottobre 2021 la mostra collettiva del Premio Mestre di Pittura 2021, promossa dall’associazione Il Circolo Veneto con il sostegno della Fondazione Musei Civici di Venezia, il patrocinio di Regione del Veneto, della Città Metropolitana di Venezia e del Comune di Venezia. L’esposizione presenterà le opere dei finalisti selezionati da una giuria di esperti.

Giunto alla sua quinta edizione, il ‘Premio Mestre di Pittura’ è un’iniziativa che intende riprendere il prestigioso Premio nato nel lontano 1958 dall’idea lungimirante dell’artista
 Andreina Crepet Guazzo, che fin dai primi anni cinquanta auspicava il rilancio culturale della terraferma, in concomitanza con quello economico in atto in quegli anni.

Realizzato grazie alla partecipazione del Comune di Venezia e di importanti istituzioni culturali veneziane, e sostenuto da un folto gruppo di generosi mecenati e sponsor privati, il rinnovato Premio Mestre di Pittura arriva nel 2021 e si avvia a diventare un appuntamento fisso di rilievo nazionale.

L’edizione 2021 del concorso ha riscosso un grande successo in termini di adesioni con più di 850 iscritti: di cui 14 stranieri, 842 italiani (tra i quali i veneti sono 386 e 456 quelli provenienti da altre regioni).

Da questi una giuria tecnica con presidente Gianfranco Maraniello, già direttore del MART; vice presidente Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Musei Civici di Venezia, e composta da Karole Vail, direttrice della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia; Michele Bonuomo, direttore del mensile ‘Arte’ Mondadori; Riccardo Caldura, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Venezia; Roberto Zamberlan, consigliere della Fondazione Bevilacqua la Masa; Christiano Costantini, curatore del sito Amici del Premio Mestre di Pittura e Marco Dolfin, curatore della mostra e Segretario della Giuria ha selezionato i finalisti.

Le 60 opere selezionate saranno esposte dal 10 settembre al 10 ottobre 2021 al Centro Candiani. La serata di premiazione, considerando i limiti imposti dal Covid, si svolgerà venerdì 1 ottobre al Teatro Toniolo.

La Giuria Tecnica decreterà i vincitori dei tre premi acquisto. Il primo premio è di 5.000 euro, e l’opera entrerà a far parte della Collezione permanente di Ca’ Pesaro Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia. Il secondo premio è di 2.500 euro, il terzo di 1.500 euro, e le rispettive opere saranno esposte presso enti o istituzioni culturali cittadine. Tutti gli artisti finalisti concorreranno anche all’assegnazione del Premio della Giuria Popolare.

Quest’anno inoltre è istituito dalla Associazione CGIA di Mestre un nuovo Premio acquisto Speciale di 1.500 euro, che verrà assegnato dalla Giuria della CGIA presieduta dal Prof. Angelo Zennaro ad uno dei 60 finalisti, sul tema “Vita e tormento del territorio urbano” nella rappresentazione pittorica, la cui opera entrerà a far parte della collezione d’arte esposta nella prestigiosa sede cittadina dell’Associazione.

Anche la Fondazione Zanetti Onlus di Villorba (TV), ha istituito un Premio acquisto Speciale, assegnato sempre da una propria giuria, di 1.500,00 euro sul tema “Il disagio giovanile rappresentato nella pittura”. L’opera vincitrice sarà collocata presso una sede scelta dalla Fondazione stessa.

Altra novità di quest’anno è l’introduzione del Premio alla Carriera che in questa edizione andrà ad Ennio Finzi, celebre maestro dell’astrattismo, appena giunto al tradguardo dei novant’anni e residente a Mestre. Finzi, già curiosamente presente al Premio Mestre del 1958, dopo più di settant’anni di attività e di successi è oggi ancora attivo nel panorama artistico contemporaneo distinguendosi sempre per la sua originale e prolifica produzione pittorica.

 

ARTISTI PREMIATI

Jingge Dong (primo classificato), Francesco Casati (secondo) e Sergio Manconi (terzo).
Al primo classificato Jingge Dong vanno 5.000 euro e la possibilità per l’opera di entrare a far parte della collezione dei Musei Civici a Ca’ Pesaro, nella Galleria Internazionale d’Arte Moderna. Al secondo Francesco Casati e al terzo Sergio Manconi rispettivamente 2.500 e 1.500 euro con la possibilità di esporre l’opera in enti o istituzioni culturali cittadini.

La menzione speciale della giuria tecnica è andata a due artisti: Nadia Costantini e Giacomo Zornetta.

Nel corso della serata è stato attribuito anche il Premio alla Carriera per i suoi “70 anni di attività artistica” al novantenne Ennio Filzi, celebre maestro dell’astrattismo, residente a Mestre. L’artista aveva preso parte anche alla prima edizione del premio, nel lontano 1958.

Un ulteriore premio di 1.500 euro, promosso dalla Cgia di Mestre, è stato consegnato a Rosy Mantovani da una giuria specifica, presieduta da Angelo Zennaro.

Il Premio della Giuria popolare, presieduta da Fabio Tiozzo, è stato invece attribuito a Giampietro Cavedon.

La Fondazione Zanetti Onlus ha istituito il premio dedicato al tema “Il disagio giovanile contemporaneo, rappresentato nella pittura” conferito a Vanna Morini.

Infine sono state assegnate anche due borse di studio: a Giacomo Zornetta, artista under 30 a cui è stata riconosciuta anche una delle due menzioni speciali della giuria tecnica, la borsa “Amici delle arti di Mestre e Terraferma”, mentre a Bruno Fantelli, la borsa “Il circolo veneto”.

Ulteriori informazioni e dettagli sono disponibili su: www.premiomestredipittura.eu
#PremioMestrePittura2021

 

Sede

Centro Culturale Candiani
Piazzale Candiani, 7
30174 Venezia Mestre
Scopri dove parcheggiare a Mestre >

_

Orario

Da martedì a domenica
Ore 16.00-20.00
Chiuso il lunedì

_

Ingresso libero

 

ATTENZIONE!
Dal 6.8.2021 l’accesso in mostra è consentito solo con Green pass.
Nel momento della verifica, il titolare del Green pass deve esibire il proprio documento di identità. Per maggiori informazioni: www.dgc.gov.it/web/