Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

LA FONDAZIONE MUVE PER VENICE FASHION NIGHT

21, 23, 24 e 26 ottobre 2017
Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento veneziano, Casa di Carlo Goldoni, Museo di Palazzo Mocenigo, Museo del Merletto

_

La Fondazione Musei Civici di Venezia aderisce anche quest’anno alla ‘Venice Fashion Night’, la manifestazione organizzata da Venezia da Vivere che prevede in tutta la Città, dal 20 al 28 ottobre, un ricco programma di appuntamenti legati al fashion, al design e alla moda.

Di seguito le attività in programma nelle quattro sedi Muve coinvolte – Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento veneziano, Casa di Carlo Goldoni, Museo di Palazzo Mocenigo, Museo del Merletto di Burano – che, per tutta la durata della manifestazione, consentiranno inoltre l’accesso con biglietto ridotto a tutti i possessori della mappa VFN (disponibile in formato cartaceo in tutti i luoghi dell’iniziativa o scaricabile on-line su www.veneziadavivere.com).

 

Sabato 21 ottobre 2017, ore 14.30
Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento veneziano
Le sale del Longhi

Visita guidata con Francesco Briggi e Raffaele Dessì di “Atelier Pietro Longhi”
Concerto per clavicembalo “Il giovane Haendel” del Maestro Fernando de Luca

Lo studio e la conoscenza della moda veneziana del ‘700 molto devono alla preziosa collezione del Museo di Ca’ Rezzonico che nelle sue sale descrive, grazie alle opere migliori pittori veneti dell’epoca, materiali e modelli che venivano rielaborati in laguna seguendo le mode europee.

Unire questa conoscenza alla comunicazione digitale contemporanea è il fine di questo pomeriggio all’interno delle sale del museo che vedrà coinvolti due esperti di storia della moda e del costume e un musicista nell’intento di offrire un vero e proprio spaccato di vita veneziana. Il concerto sarà tenuto su un clavicembalo di manifattura italiana, riproduzione di uno strumento con caratteristiche tedesche della prima metà del 1700. 

Per partecipare scrivere a hello@veneziadavivere.com (fino a esaurimento dei posti disponibili).

 

Lunedì 23 ottobre 2017, ore 15.00
Casa di Carlo Goldoni
Costume in scena, la moda a teatro

A cura di Francesca Pederoda e Anna Bogo

Il teatro è finzione, lo e sempre stato, e l’illusione più grande la si costruisce con gli abiti di scena. Nobili, ricchi, borghesi e poveri riempiono i palcoscenici e sono immediatamente riconoscibili grazie al loro costume. Non è un caso dunque che nelle lettere fra Goldoni e il suo produttore, così come in quelle di Cesco Baseggio e delle compagnie della metà del 1900 i riferimenti al costo dei costumi e la loro composizione occupi una grande parte dei carteggi. In questo incontro dunque si analizzerà una storia della moda dove l’abito, che di fatto rappresenta il personaggio, viene spogliato della sua anima per diventare un semplice costo. Un ottimo pretesto per indagare l’ambito della moda come fenomeno economico oltre che come necessità dell’uomo di apparire, di rappresentare, di essere ‘qualcuno’ oltre che se stesso.

L’incontro, partendo dai documenti originali conservati nel prezioso archivio del Centro Studi Teatrali, darà poi vita a un inedito backstage della vita teatrale.

Per partecipare scrivere a hello@veneziadavivere.com (fino a esaurimento dei posti disponibili)

 

Martedì 24 ottobre 2017, ore 15.30
Museo di Palazzo Mocenigo

L’abito “fa” il monaco

Percorso guidato a cura di Chiara Squarcina

Nell’antica dimora dei nobili Mocenigo a San Sate, un percorso guidato tra abiti, accessori e tessuti originali documenta il gusto di un’epoca, quando Venezia era tra i centri più importanti sia per la manifattura tessile, sia per le produzioni cosmetiche e speziali.

Prenotazioni solo online a questa pagina (Selezionare “Adulti” > “percorsi speciali gratuiti”), fino a esaurimento dei posti disponibili.

Attività gratuita con il pagamento del biglietto ridotto per l’ingresso al museo (gratuito per i residenti e/o nati nel Comune di Venezia).

 

Giovedì 26 ottobre 2017, ore 15.30
Museo del Merletto, Burano,
Trame di moda

Percorso guidato a cura di Chiara Squarcina

Un viaggio alla scoperta della preziosissima collezione di merletti dal XVI al XX secolo appartenente al museo, dove sarà possibile osservare dal vero le complesse tecniche originali di lavorazione, di cui le ultime merlettaie dell’isola, presenti nelle sale ogni mattina, sono vivace e abilissima testimonianza. 

Prenotazioni solo online a questa pagina (Selezionare “Adulti” > “percorsi speciali gratuiti”), fino a esaurimento dei posti disponibili.

Attività gratuita con il pagamento del biglietto ridotto per l’ingresso al museo (gratuito per i residenti e/o nati nel Comune di Venezia).