Regolamento di visita

Apertura dei musei

Le sedi museali della Fondazione Musei Civici di Venezia sono aperte tutto l’anno con un orario ampio, più esteso nel periodo aprile/ottobre, meno esteso nel periodo novembre/marzo, secondo lo schema dettagliato in area di accoglienza di ciascun museo e sulla pagina web dedicata.

Biglietti

Si accede ai musei solo con il biglietto valido d’ingresso.

Ogni biglietto consente un solo accesso e non è riutilizzabile, una volta usciti dal museo non è possibile rientrare.

Durante tutto il percorso museale, il personale è autorizzato a richiedere l’esibizione del biglietto d’ingresso: si prega pertanto di conservarlo accuratamente fino al termine della visita.

La vendita dei biglietti presso le casse locali termina da mezz’ora a un’ora prima della chiusura. Per l’articolazione dell’offerta e gli orari di apertura si veda lo schema dettagliato in area di accoglienza di ciascun museo e sulla pagina web dedicata.

Accesso alle sedi

In alcune sedi non è possibile accedere dopo la chiusura della biglietteria, per ragioni logistiche e organizzative. Visitare la pagina web di ogni sede per maggiori informazioni.

I visitatori che si presentano, nelle sedi ove consentito, dopo l’orario di chiusura della biglietteria disponendo già di un biglietto valido d’ingresso, possono – previa convalida – accedervi, ma dovranno in ogni caso, qualunque sia l’ora in cui sono entrati, lasciare il museo entro l’orario di chiusura e il biglietto non potrà essere riutilizzato per quella sede.

Non è consentito l’accesso ai minori non accompagnati dai genitori o altri adulti per essi responsabili.

Deposito borse e oggetti

Borse voluminose, zaini, ombrelli ed eventuali altri oggetti che, a giudizio del personale addetto alla sicurezza, non possono essere introdotti nei percorsi espositivi, devono essere lasciati negli spazi predisposti a questo scopo nelle sedi museali. Il deposito è gratuito.

Abbigliamento

Per il decoro delle sedi e il rispetto dei visitatori, non è consentito accedere ai musei in abbigliamento balneare o succinto; non è inoltre consentito l’accesso a viso mascherato.

Fumo

Nei musei è vietato fumare e l’uso di sigarette elettroniche.

Rifiuti

Nei musei non possono essere abbandonati carte, lattine, bottiglie o altri rifiuti, se non negli appositi contenitori, nelle aree esterne alla visita.

Animali

Non è consentito l’ingresso agli animali, con la sola eccezione dei cani guida per non vedenti e dei service-dog per assistenza ai disabili.

Cibi e bevande

Per ragioni di igiene e di sicurezza delle opere e degli spazi, non è possibile mangiare o bere nelle sale espositive e nelle aree in cui questo non sia espressamente previsto.

In tutti i musei è sempre proibita l’introduzione di bevande alcoliche e super alcoliche.

Riprese fotografiche

Non sono permesse riprese video e fotografie con flash e non è consentito l’utilizzo di treppiedi e selfie-stick. Sono consentite riprese fotografiche in bassa risoluzione e senza scopo di lucro, che non comportino alcun contatto fisico con l’opera.

E’ possibile ottenere immagini digitali o effettuare servizi fotografici professionali, riprese cinematografiche e televisive presentando specifica richiesta di autorizzazione, previo versamento dei diritti di riproduzione. Per maggiori informazioni visitare il sito web della Fondazione.

Telefoni cellulari e altri dispositivi mobili

Nelle sale espositive si prega di silenziare la suoneria e l’audio di cellulari e altri dispositivi mobili. L’uso dei dispositivi deve essere discreto per non disturbare la visita.

Percorsi

I percorsi di visita sono stati stabiliti per segnalare gli itinerari, garantire la sicurezza delle opere e favorire lo scorrimento del pubblico; perciò è necessario non uscire dai percorsi e non superare le eventuali barriere disposte.

Ruolo del personale

Il personale di sorveglianza è a disposizione dei visitatori per indicazioni di carattere generale sui percorsi, sulle collezioni, sull’offerta del sistema museale; è inoltre responsabile della sicurezza delle opere e del buon andamento della visita: le indicazioni e le prescrizioni del personale di sorveglianza devono perciò essere attentamente seguite.

Fruizione delle opere

I visitatori devono osservare le opere da debita distanza, senza avvicinare oggetti che potrebbero danneggiare le opere esposte.

Le opere, i mobili e le tappezzerie possono essere osservati, ma non toccati; non è pertanto possibile sedersi su sedie, poltrone e divani inclusi tra le opere in esposizione.

Guide Turistiche

L’esercizio della professione di guida turistica all’interno delle sedi della Fondazione è garantito esclusivamente alle guide autorizzate secondo le normative vigenti.

Il personale di sorveglianza ha facoltà di richiedere a soggetti non autorizzati di interrompere le spiegazioni, se necessario anche richiedendo l’intervento delle autorità competenti.

Per informazioni sulle eventuali agevolazioni d’ingresso riservate alle guide turistiche visitare la pagina web della sede museale interessata.

Visite guidate

Le visite guidate possono essere effettuate esclusivamente dai soggetti autorizzati, muniti di uno dei seguenti titoli di accredito: guida turistica, insegnante in qualità di guida della classe di cui è accompagnatore, operatore didattico del concessionario, personale del museo o altro soggetto autorizzato dalla direzione del museo.

Le spiegazioni devono essere fornite con un tono di voce che non disturbi o distragga gli altri visitatori; non è consentito l’uso di alcun tipo di amplificazione. A Palazzo Ducale i gruppi (min. 10 persone), devono utilizzare apparecchi silenziatori (whisper), che possono essere noleggiati al desk dedicato all’interno del museo. L’obbligo include anche le scolaresche accompagnate da insegnanti, nel caso i docenti forniscano spiegazioni sul percorso di visita.

Tale obbligo potrà essere esteso ad altre sedi o a percorsi espositivi temporanei, a insindacabile giudizio della Fondazione.

La distribuzione e raccolta di apparecchi whisper forniti da altri soggetti non può avvenire all’interno del museo ma solo all’esterno del perimetro della sede espositiva, sempre in modo da non intralciare il flusso in entrata e in uscita.

Durante le spiegazioni è proibito l’uso di puntatori laser per indicare le opere o particolari delle stesse.

Comportamento dei gruppi

È opportuno e doveroso restare in gruppo seguendo la guida senza gridare o parlare a voce alta nè – per quanto riguarda soprattutto i ragazzi- correre o giocare; in generale è richiesto un comportamento conveniente ed educato, tale da non recare danno alle opere esposte, né disturbo agli altri ospiti

Gruppi scolastici

Gli insegnanti possono avvalersi delle informazioni e dei programmi disponibili sul sito web dei Musei Civici, in particolare nella sezione Attività Educative, al fine di organizzare la visita dei gruppi nel modo più efficace, in relazione ai programmi scolastici e al grado di istruzione dei ragazzi

Gli insegnanti sono responsabili del comportamento degli allievi loro affidati. Sarà loro compito ottenere dai ragazzi una condotta coerente con le prescrizioni di questo regolamento.

Tutela dell’ordine e della sicurezza delle sedi e delle opere

Il personale di sorveglianza, in caso di comportamenti inadeguati, ha facoltà di chiedere a i visitatori, singoli o in gruppo, di qualificarsi, al fine di tutelare la sicurezza delle opere e la tranquillità dei visitatori.

In caso di persistenza di comportamenti incompatibili con queste inderogabili necessità, sarà facoltà del personale far allontanare dal museo chi si fosse reso responsabile di tali comportamenti, mentre la direzione si riserva di intraprendere in tutte le sedi iniziative e provvedimenti adeguati.

In caso di allarme i visitatori sono tenuti a seguire strettamente le indicazioni degli operatori museali. Nel caso sia disposta l’evacuazione dell’edificio occorre procedere disciplinatamente e con ordine, rispettando le direttive del personale.

In caso di grande affluenza e in ogni situazione che possa compromettere la sicurezza delle persone o dei beni si potrà procedere alla interdizione temporanea degli accessi o adottare ogni misura necessaria, imposta dalle circostanze, per garantire la sicurezza delle persone o delle cose.

Rimborsi

Il biglietto acquistato non è rimborsabile. Il rimborso è ammesso solo in caso di cancellazione dell’evento da parte dell’organizzatore o per cause di forza maggiore, a insindacabile giudizio della Fondazione.

In quest’ultimo caso le richieste di rimborso possono essere inoltrate tramite a mezzo mail scrivendo a amministrazione.musei@fmcvenezia.it . Le procedure di valutazione e verifica saranno attivate entro 15 giorni.

Segnalazioni e reclami

I visitatori possono inoltrare segnalazioni ed eventuali reclami del pubblico tramite email scrivendo a  info@fmcvenezia.it con risposta entro 10 giorni o avvalersi dei registri disponibili ai punti informativi o all’uscita delle sedi.

Responsabilità

La Fondazione è sollevata da qualsiasi responsabilità relativa ai danni alle persone o a cose causati dall’inosservanza del presente regolamento.