Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

Scuola

Opportunità da cogliere al volo

bottone prenotazione online attività educative su TickeLandiaAttività per le mostre temporanee.
Dalla scuola primaria al sistema di formazione superiore

 

Intuition
Palazzo Fortuny
fino al 26 novembre 2017

La parola intuizione deriva  dal latino intueor (composto da in  «dentro», + tueor  «guardare» = «entrar dentro con lo sguardo»). È l’ “illuminazione” che apre all’uomo nuovi sguardi e ispirazioni. La mostra indaga il ruolo dell’intuizione nella nascita e nello sviluppo dell’arte in diversi paesi, culture, epoche, mettendo insieme opere antiche, moderne e contemporanee. Il percorso guidato in questa mostra, che attraversa i secoli e molte diverse espressioni artistiche, coinvolge empaticamente il visitatore, consentendogli di sperimentare con il proprio “sguardo” i diversi significati dell’intuizione nella produzione artistica, nel pensiero e nelle diverse forme di spiritualità.

Periodo: fino al 26 novembre 2017
Destinatari: Scuola secondaria di primo e secondo grado, Istituti di Formazione Superiore (Università)
Durata: 2 ore

Attorno alla Pop Art
Mestre, Centro Culturale Candiani
dal 15 luglio al 5 novembre 2017

La Pop Art, dissacratoria e ironica ma anche caustica e critica verso la società dei consumi, nasce negli Stati Uniti negli anni sessanta e afferma un nuovo modo di concepire l’opera d’arte. Da Andy Warhol a Roy Lichtenstein, da Jim Dine a Robert Rauschenberg, presenti con celebri capolavori provenienti dalla Collezione Sonnabend, il percorso guidato in questa mostra ci immerge negli straordinari anni sessanta attraverso oltre quaranta opere-icona. Scopri di più qui.

Periodo: fino al 5 novembre 2017
Destinatari: Scuola secondaria di secondo grado e Università
Durata: 1 ora e mezza

David Hockney. 82 ritratti e una natura morta
Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte moderna
Dal 24 Giugno al 22 Ottobre 2017

Seduti su una sedia, sempre la stessa, con alle spalle lo stesso sfondo dai colori brillanti, i soggetti ritratti da David Hockney – uno dei maggiori artisti del nostro tempo- riescono a esprimere una gamma infinita di tipi e caratteri, offrendo, nel percorso guidato a questa mostra eccezionale, un saggio visivo sulla forma e la condizione umana. La visita può essere abbinata anche a un percorso guidato al primo piano del museo

Periodo: fino al 22 Ottobre 2017
Durata
: 1:30 ( 2 ore con percorso anche al primo piano)
Lingue: italiano, inglese, francese, tedesco

Le mostre a Palazzo Ducale tra settembre 2017 e giugno 2018

In autunno il palazzo ospita quasi contemporaneamente due mostre sorprendenti e radicalmente diverse tra loro: una centrata su esotici e inestimabili tesori, l’altra su un centenario importante per il territorio veneziano, quello della nascita di Porto Marghera. La “lontananza” tra le due iniziative appare siderale, ma entrambe le occasioni, grazie a un’offerta didattica mirata, consentono riflessioni, approfondimenti ed esperienze creative. Segue, a marzo, una mostra dedicata a John Ruskin (1819-1900), il celebre autore de Le pietre di Venezia, che offre, tra l’altro, una visione particolare proprio su alcuni aspetti peculiari dell’arte e dell’architettura del palazzo.

Tesori dei Moghul e dei Maharaja: la collezione Al Thani
9 settembre 2017- 3 gennaio 2018, Palazzo Ducale, Sala dello Scrutinio 

Circa trecento impareggiabili gioielli per la prima volta in Italia, provenienti dalla collezione di Sua altezza lo sceicco Hamad bin Abdullah Al Thani, membro della famiglia reale del Qatar, testimoniano non solo, lungo i secoli, lo splendore di un’arte raffinatissima, ma anche le sue implicazioni simboliche e culturali, nel contesto della grande civiltà indiana, ove ogni gemma ha un significato, ben oltre l’ornamento.

Percorso attivo
Scuola secondaria II grado; Sistema di Istruzione superiore

Moghul e Marahaja, storia e mito, splendore e spiritualità
Il percorso guidato in questa mostra spettacolare consente diverse possibilità di lettura: storia, civiltà e società, arte applicata. Si tratteggiano cinquecento anni di storia del potere in India, dall’impero dei Moghul che inizia nel 1526, alle sfarzose corti dei Maharaja che sopravvivono con incredibile ricchezza anche dopo la colonizzazione inglese, costituendo uno dei miti più affascinanti dell’immaginario occidentale e addirittura determinando una persistente e significativa contaminazione, in cui gusti e culture d’Oriente e Occidente si fondono. Ma la mostra offre anche la possibilità di osservare e comprendere elementi fondamentali delle complesse civiltà e culture indiane, attraverso alcuni dei loro simboli più importanti. Il tutto, in un susseguirsi di oggetti d’inarrivabile qualità, non solo per dimensione e purezza di pietre preziose, ori e perle, ma anche per la finezza della lavorazione: un’esperienza imperdibile, quindi, anche per chi studia oreficeria, intaglio e le tecniche artistiche o artigianali connesse.

Durata
: 2 ore
Lingue: italiano, inglese, francese, tedesco

 

Laboratorio
Scuola dell’infanzia (grandi), primaria e secondaria di I grado

Favolosamente
Nel contesto estremamente suggestivo della mostra, una proposta di lettura animata di favole indiane (diversificata in relazione alle varie fasce d’età) consente ai ragazzi di accostarsi con passo lieve a questa antica e complessa civiltà, tra prìncipi e principesse, gioielli (naturalmente…), ma anche animali, ragazzi, demoni, magie e valori morali…L’attività prosegue poi con la creazione di una storia da inventare o rielaborare, da soli o in gruppo, a partire da alcune parole o immagini “chiave” tratte dall’esperienza appena vissuta. Terminata la mostra, a gennaio questo laboratorio si sposta, con le opportune modifiche nella scelta dei contenuti, in un altro luogo “di favola”: il Museo di Ca’ Rezzonico.

Durata: 2 ore
Lingue: italiano, inglese, francese, tedesco

Portomarghera100
20 ottobre 2017 – 28 gennaio 2018, Appartamento del Doge 

Ricorre nel 2017 il centenario della nascita del polo industriale di Porto Marghera. Per sottolineare la ricorrenza, è stato istituito dal MIBACT un Comitato Nazionale che ha previsto una serie di attività sul territorio, tra cui anche la mostra allestita a Palazzo Ducale. Connotata da una forte valenza evocativa, la mostra si snoda in 10 stanze dedicate, ciascuna, ai principali materiali presenti nelle lavorazioni di Marghera – dall’acqua al carbone, dal ferro al vetro, dal petrolio alla plastica, etc., – associando a ognuna un’opera d’arte realizzata da importanti maestri contemporanei: ecco che allora i materiali, simbolicamente trasformati e sublimati dall’arte, riprendono vita, un nuovo significato e una speranza di futuro.

Laboratorio
Scuola primaria II ciclo, secondaria I grado e biennio II grado

Ripensare e trasformare
Questo laboratorio prevede diverse modulazioni in relazione alle fasce d’età e per questo può essere proposto sia a classi della primaria, che della secondaria di primo o anche di secondo grado, con aspettative, linguaggi e modalità operative, naturalmente, differenti. Comune è il punto di partenza, che è poi il medesimo della mostra: ripensare e trasformare. Dare cioè un nuovo valore, un nuovo significato, recuperare o reinventare bellezza, armonia, idee da materiali “poveri” o “dismessi” o “primari” come ferro, legno, plastica, sassi, oggetti da riciclo … Come? Attraverso un processo creativo, ma anche molto pratico, in cui i partecipanti saranno abilmente condotti, passo dopo passo, con esiti sorprendenti

Durata: 2 ore
Lingue: italiano

John Ruskin. Le pietre di Venezia, Appartamento del Doge e Museo dell’Opera
10 marzo – 10 giugno 2018
 
The Stones of Venice introduce una visione totale della civiltà veneziana: il popolo, le arti, le azioni, il pensiero. È per così dire una storia culturale archetipica” (John D. Rosenberg, 1963). Nella visione artistica, estetica, architettonica di Ruskin, Palazzo Ducale gioca un ruolo fondamentale. Ruskin lo esplora da angolazioni diverse, realizzando acquerelli, taccuini, rilievi architettonici, calchi in gesso, albumine, platinotipi, dagherrotipi, e sulla base di tutto ciò elabora anche il tema cruciale de “La natura del gotico”, la sua riscoperta e celebrazione.

Percorso attivo
Scuola secondaria II grado; Sistema di Istruzione superiore 

Con Ruskin a Palazzo Ducale
È una visita a Palazzo Ducale guidata, per così dire, dallo stesso Ruskin. Si svolge quindi tra la mostra e il palazzo, lungo un itinerario suggerito proprio da “Le Pietre di Venezia” alla riscoperta di punti di vista e riflessioni di questo autore, che svolse un ruolo decisivo nella rivalutazione ottocentesca dell’arte italiana prerinascimentale.

Durata
: 2 ore
Lingue: Italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo

 

Attività CLIL
Scuola secondaria II grado

The Stones of Venice
Brani scelti del libro in lingua originale letti davanti alle opere di Palazzo ducale cui si riferiscono, per apprezzare la qualità della scrittura, e per esercitarsi nella comprensione e poi nella discussione in LS (= lingua straniera). Grazie alla mostra, la proposta di attività CLIL (Content and Language Integrated Learning), sviluppate in collaborazione con lo specifico Dottorato di ricerca delle’Università Ca’ Foscari di Venezia si arricchisce quest’anno di una nuova, straordinaria opportunità.

Durata: 2 ore
Lingua: inglese