Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

Scuola

Decido io

Accanto alle attività pensate per la scuola secondaria di secondo grado e rivolte agli insegnanti, abbiamo previsto alcune proposte da indirizzare direttamente  agli studenti,  in un percorso di progressiva autoresponsabilizzazione.

Speciale Maturità a partecipazione individuale, marzo-aprile 2017

Questa proposta, rivolta ai giovani maturandi, si attiva con un minimo di 10 partecipanti.. Gli incontri si svolgono nel primo pomeriggio, al di fuori dell’orario scolastico, in date predefinite e disponibili nella suite di prenotazone online. A richiesta, sono anche fruibili per una classe intera in orario scolastico, in qualunque data

  • Incontri interdisciplinari sul Novecento
    Ca’ Pesaro. Galleria Internazionale d’Arte Moderna
    Il Novecento letterario, artistico, storico, economico, politico e scientifico è protagonista indiscusso della prima prova scritta agli esami di maturità; si presta, inoltre, particolarmente a eventuali approfondimenti (le cosiddette “tesine”).Questa proposta è connotata da un orientamento multidisciplinare tra arte, storia, letteratura, musica e scienza.

I temi proposti:

  • Non solo Giuditta: le Secessioni tra arte, avanguardie e storia
  • Lo spazio della modernità. Scultura a Ca’ Pesaro da Rodin a Vedova
  • Arte degenerata e arte di stato. Propaganda culturale sotto le dittature
  • Figurazione versus astrazione: oltre la materia

 

  • “Nani sulle spalle di giganti”: la ricerca bibliografica tra libri e web
    Biblioteca del Museo Correr
    L’esame di maturità e le “tesine” sono spesso la prima occasione per gli studenti di confrontarsi con il tema della ricerca bibliografica, oggetto di questo laboratorio. Si partirà dalla ricerca via WEB, strumento certamente privilegiato dagli studenti, utilissimo e ormai fondamentale, ma non privo di rischi: come assicurarsi che le informazioni siano di buona qualità? Come verificarne l’affidabilità? Cosa  significa andare alle “fonti”? Cos’è una “fonte primaria”? Ecco che allora l’ambiente di eccezione in cui il laboratorio si svolge, la Biblioteca del Museo Correr di Venezia, consentirà di comprendere l’importanza (e il piacere)  di accedere proprio anche a fonti “primarie”, nel nostro caso costituite da documenti manoscritti originali e da antichi libri a stampa, sulle tracce del tuttora insuperato metodo di ricerca “scientifico”.


 

Approfondimenti, corsi e alta formazione >