Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

MUSEI IN GIOCO. Summer camp 2018

Programma dall’11 al 29 giugno 2018

 

PROGRAMMA dall’11 giugno al 29 giugno 2018.
Giochi all’aperto, esplorazioni, attività a Venezia, nelle isole e negli spazi dei musei.

Prima settimana (11/15 giugno 2018)
“Capire la città”

Lunedì 11 giugno
A Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento Veneziano
Attività: Venezia come funziona?

Capire com’è fatta Venezia, come funziona e come ha funzionato è il primo passo per viverla, rispettarla e goderne. Perché il tessuto urbano della città, così denso, è interrotto da tanti campi e corti? Perché in ogni campo e corte si trova una vera da pozzo? Perché i camini hanno delle forme bizzarre? Come fanno case e palazzi a reggersi sull’acqua? A queste e molte altre domande troveremo risposta in un percorso speciale, e da punti di osservazione privilegiati. Ogni esperienza sarà poi documentata e sintetizzata in laboratorio, ove ci sfideremo a squadre per verificare quel che abbiamo capito.

A seguire, pranzo al sacco in giardino, relax e attività di espressione corporea

_

Martedì 12 giugno
Al Museo di Storia naturale 
Attività: Che cos’è la laguna?

Un laboratorio speciale, per capire, attraverso attività pratiche e divertenti, l’ambiente e il territorio lagunare, in cui la città ha costruito la propria identità. Un grande puzzle da costruire, sabbia da modellare, reperti di animali e piante, osservazioni al microscopio e altri esperimenti ci consentiranno di comprendere come i fiumi e le correnti marine abbiano modificato la pianura formando la laguna di Venezia, straordinaria “zona di passaggio” tra la terraferma e il mare.

A seguire pranzo al sacco in giardino, giochi, attività di espressione corporea e rientro a Ca’ Rezzonico

_

Mercoledì 13 giugno
Alla Scala Contarini del Bovolo
Attività: Alla scoperta di un “gioiello” nascosto

Un vero percorso di scoperta: non solo di uno dei luoghi più affascinanti e “nascosti” della città, ma anche di dettagli, materiali, forme… Dopo questa esperienza guarderemo Venezia in un modo nuovo, sia per averla vista dallo strepitoso “belvedere” della torre, sia anche perché, in uno speciale laboratorio, andremo a confrontare le visioni che abbiamo appena impresso nei nostri occhi con quella della più straordinaria mappa della città che sia mai stata realizzata.

A seguire, rientro a Ca’ Rezzonico, pranzo al sacco in giardino, giochi e attività di espressione corporea.

_

Giovedì 14 giugno
Nell’isola di Burano e al Museo del Merletto
Attività: Esploratori in isola

Abbiamo già imparato che cos’è la laguna. Oggi la percorreremo, a bordo di un motoscafo esclusivo grazie alla preziosa collaborazione di Alilaguna, fino a raggiungere l’isola di Burano. Qui, attraverso un gioco itinerante a squadre, non privo di sorprese, ci lanceremo alla scoperta di segreti, personaggi e peculiarità di questo luogo fantastico.

Il pranzo al sacco all’aperto sarà seguito da giochi pensati apposta per questa occasione, prima del reimbarco sul nostro mezzo speciale  del rientro al Museo di Ca’ Rezzonico per la “riconsegna”

Venerdì 15 giugno
A Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento Veneziano
Attività: Un “ricordo” da indossare

È l’ora di “tirare le somme” della settimana. Come? Partendo da una matrice da stampa e una spatola per stendere il colore, guidati da esperti, realizzeremo una T-shirt ricordo, in cui potremo anche riconoscere alcuni “ segni” delle esperienze vissute. (ATTENZIONE: bisogna portarsi da casa una maglietta di cotone di colore chiaro, anche usata).

A seguire, pranzo al sacco in giardino, giochi e attività di “fine settimana”


 

Seconda settimana (18/22 giugno 2018)
“Ripensare e trasformare…”

Lunedì 18 giugno
A Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento Veneziano
Attività: Rompiamo le scatole… (o no?)

In realtà saremo noi non a “rompere”, ma a costruire e “animare”, sotto la guida di un poliedrico artista di fama internazionale, una scatola davvero speciale e personalizzata, che diventerà “lo scrigno” in cui conserveremo le cose che realizzeremo e i ricordi di questa settimana.

A seguire, pranzo al sacco nel giardino del Museo, relax e attività di espressione corporea.

_

Martedi 19 giugno
Al Museo di Storia naturale 
Attività: Dalla carta alla….carta

La fabbricazione della carta ha una storia antica, complessa e affascinante, ma la sua produzione oggi implica impiego di alberi, acqua, energia… Per questo è importante non sprecarla, e riciclarla… È quello che oggi proveremo a fare, partendo da fogli di carta vecchia, “da buttare”, che invece recupereremo e porteremo a nuova vita.

A seguire, pranzo al sacco nel giardino del Museo, relax , attività di espressione corporea e rientro a Ca’ Rezzonico

_

Mercoledì 20 giugno
A Ca’ Pesaro
Attività: Ripensare e trasformare

…ovvero reinventare bellezza, armonia, idee da materiali “poveri” o “dismessi” o “primari” come ferro, legno, plastica, sassi…  Come? Attraverso un processo creativo, ma anche molto pratico, in cui saremo condotti, passo dopo passo, con esiti sorprendenti

A seguire, rientro a Ca’ Rezzonico, pranzo al sacco in giardino, giochi e attività di espressione corporea.

_

Giovedì 21 giugno
A Murano e al Museo del vetro
Attività: Invenzioni, segreti e avventure di un’arte speciale

Grazie alla preziosa collaborazione di Alilaguna, anche l’isola di Murano si raggiunge a bordo di un motoscafo esclusivo. Qui, al Museo del Vetro, ci attende un itinerario dinamico e coinvolgente alla scoperta di un’arte preziosa che ha attraversato secoli, culture, popoli diversi, in un incessante scambio di conoscenze, tecniche, segreti e “magie”: anche il vetro si usa e si riusa, cambia aspetto e non muore mai…

A seguire, pranzo al sacco nel giardino del museo, relax e poi… scopriremo come si fa andando a trovare i maestri in azione in una vera fornace in cui si realizza il  vetro d’arte. Si ringrazia Ellegi Glass, Murano.
A fine avventura, reimbarco sul motoscafo esclusivo e rientro a Ca’ Rezzonico per la “riconsegna”.

_

Venerdì 22 giugno
A Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento Veneziano
Attività: Un luogo di favola

Quante favole sono illustrate negli affreschi e nei dipinti di Ca’ Rezzonico? Andremo a cercarle “sfogliando” il museo come un gran libro, tra letture animate di miti e leggende e tanti personaggi, storie, ambienti da scoprire… L’attività prosegue poi con la creazione di una storia da inventare o rielaborare a partire da alcune parole o immagini “chiave”, tratte dall’esperienza appena vissuta, ma anche ….dai diversi materiali che abbiamo creato/trovato in questi giorni.

A seguire, pranzo al sacco in giardino, giochi e attività di “fine settimana”


 

Terza settimana (25/29 giugno 2018)
“Arti e mestieri…”

Lunedì 25 giugno
A Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento Veneziano & alla mostra Dancing with Myself a Punta della Dogana
Attività: Ritratto e autoritratto. Un viaggio visivo ed emozionale tra noi e gli altri

Come si fa a “costruire” un volto? E come rappresentare un’emozione?  Cosa ci dicono i gesti, le posture di una persona?  E di noi, che immagine abbiamo? È più facile rappresentare noi stessi o un’altra persona? 
Lo sapremo… provandoci!

Dopo il pranzo al sacco in giardino, andremo a vedere con i nostri occhi quali risposte a queste domande hanno dato diversi artisti contemporanei, esposti alla mostra Dancing with Myself, confrontando la loro e la nostra esperienza. Torneremo quindi a Ca’ Rezzonico, probabilmente con tante nuove idee e ispirazioni…

_

Martedì 26  giugno
A Ca’ Pesaro, Galleria Internazionale d’Arte moderna
Attività: Il gesto dell’artista

In quanti modi si può “guardare” un’opera d’arte? Noi oggi per prima cosa andremo in museo, dove un giovane artista (che abbiamo già conosciuto) ci aiuterà a vederle dal “suo” punto di vista: i gesti, il modo di usare colori, i pennelli o altri strumenti….Poi, tutti insieme, ci metteremo alla prova in una sorta di performance collettiva di pittura su grandi fogli che copriranno le pareti di uno spazio atelier del museo. Il risultato ci sorprenderà…

A seguire, pranzo al sacco nel giardino del vicino Museo di Storia naturale, giochi, attività di espressione corporea e rientro a Ca’ Rezzonico per la “riconsegna”.

_

Mercoledì 27 giugno
A Palazzo Ducale
Il libro di pietra

Uomini, donne, bambini, animali, piante, segni zodiacali, miti, simboli, vizi, virtù … tutto questo scopriremo nel gran “libro di pietra” scolpito nei capitelli medievali del Palazzo. Anche oggi il nostro sguardo, ormai “allenato” saprà cogliere dettagli che ci faranno capire storie, usi, arti e mestieri antichi e affascinanti. In laboratorio, poi, proveremo noi stessi a ricomporre un capitello tra i più belli e a realizzare un delizioso calco in gesso da conservare.

A seguire, pranzo al sacco in uno spazio bellissimo e riservato, relax ,attività di espressione corporea e rientro a Ca’ Rezzonico, per la “riconsegna”.

_

Giovedì 28 giugno
A Palazzo Mocenigo, Museo del Costume
Attività:Sotto il vestito… molto

Sontuosi e affascinanti, ma anche imponenti come sculture o decorazioni mobili, gli abiti del Settecento sono un “affare“ complesso per uomini e donne. Come si raggiungevano i loro “effetti speciali”? Come si faceva a vestirsi? Si potevano lavare quei tessuti? Esistevano le mutande? Lo scopriremo grazie a un baule con tutto ciò che serviva a una dama o a un gentiluomo e a un manichino a grandezza naturale.

Rientreremo poi a Ca’ Rezzonico ma qui …, dopo il pranzo al sacco in giardino,  inizia di nuovo l’avventura: come? Cominciamo a “prenderci le misure”…

_

Venerdì 29 giugno
A Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento veneziano
Attività: Al museo in “fancy dress

Il nostro lavoro di oggi sarà quello di “ispirarci” ai costumi che abbiamo visto dal vero il giorno prima, e alla loro straordinaria rappresentazione nei dipinti di Pietro Longhi, su cui ci soffermeremo oggi, a Ca’ Rezzonico. Qui, utilizzando le sagome di noi stessi, potremo elaborare – con carta, inserti di stoffa (tra cui quelli, preziosissimi, messi gentilmente a disposizione da Rubelli) e quanto la nostra fantasia saprà suggerirci – il progetto a grandezza naturale di un travestimento da indossare, ambientato nel passato, nel presente o nel futuro. Potremo anche esibirci con i “prodotti” del nostro lavoro nel teatrino all’aperto del museo, a conclusione della settimana.

Si ringraziano   e Grafiche veneziane Soc. Coop.     

 

Come aderire e costi >