Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

Programma Attività 2017

MUVE Contemporaneo

presentAZIONE PROGRAMMA GENERAle muve
Negli ultimi decenni Venezia ha consolidato la sua leadership nell’ambito dell’offerta culturale contemporanea internazionale e oggi la città lagunare sembra accreditarsi nel mondo come luogo del contemporaneo per eccellenza. E ciò sta avvenendo non contro l’antico e la tradizione secolare della sua grande storia artistica, ma insieme.

I numeri, che confermano la presenza in crescita sia del pubblico dell’antico sia di quello che predilige il contemporaneo, ci dicono che questo straordinario cocktail di proposte artistiche è il vero volano della nuova immagine di Venezia nel mondo.
La grande quantità di amanti del contemporaneo rivela anno dopo anno un assai positivo trend di crescita, e la ragione non fa capo soltanto, come si potrebbe credere, alla mostra d’arte per eccellenza, ossia la Biennale, anzi essa stessa, ormai centenaria ma pur sempre in prima linea nel dibattito mondiale sul contemporaneo, pare giovarsi della presenza di altre autorevoli istituzioni attive sulla scena veneziana con proposte ed eventi di primaria importanza.

Pensiamo al ruolo svolto in questi anni dalla Fondazione Pinault, dalla Fondazione Cini e dalle sue Stanze del Vetro, dalla Peggy Guggenheim Collection, dall’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, dalle Gallerie dell’Accademia, dalla Fondazione Querini Stampalia, dai musei del Polo regionale ecc., ma anche dalle moltissime realtà “non istituzionali” che concorrono a creare una rete fittissima di eventi e proposte riguardanti il contemporaneo, che in maniera esponenziale allargano l’orizzonte della nostra visione critica e sfidano a ulteriori, continui aggiornamenti.

Il progetto MUVE Contemporaneo è nato nel 2013 proprio per far partecipare in prima linea la Fondazione Musei Civici a questo nuovo corso della progettualità artistica e creativa della città, e si realizza utilizzando le enormi risorse storico-artistiche presenti nelle collezioni pubbliche in dialogo con la sperimentazione contemporanea o, meglio sarebbe dire, in un “cortocircuito” tra passato, presente e futuro, ideato soprattutto per chi vive in questa città d’acqua e di terraferma, che nel consumo quotidiano della cultura contemporanea può intravedere la nascita di una nuova identità.

Tutto serve per proiettare la città nel futuro, portandosi appresso la grande storia del suo passato.

Gabriella Belli
Direttore Fondazione Musei Civici di Venezia

 

Approfondisci tutte le mostre MUVE Contemporaneo

 

Forte Marghera

Palazzo Ducale

Museo Correr

Ca’ Rezzonico

Palazzo Mocenigo

Palazzo Fortuny

Museo del Vetro

Museo del Merletto

Mestre, Centro Candiani

_

 

muvecontemporaneologo_no sfondo

#MUVEcontemporaneo