Studenti, neolaureati e ricercatori

Opportunità di stage

In questa sezione potrai scoprire tutte le opportunità di tirocinio nei vari Servizi e Sedi museali della Fondazione. Ogni annuncio offre l’indicazione dei profili che stiamo cercando e, qualora ritenessi di esserne in linea, avrai la possibilità di inviarci il tuo curriculum.

La durata massima degli stage è di 6 mesi e verranno prese in considerazione esclusivamente le candidature di studenti e neo-diplomati o neo-laureati entro e non oltre 12 mesi dal conseguimento del relativo titolo di studio.

——————————————————————————————–

Sede:   Museo di Storia naturale

Area:    Acquario marino mediterraneo

Durata: 6 mesi

Il Museo di Storia Naturale di Venezia dispone di una sala dedicata all’acquario marino delle tegnùe. Si tratta di una vasca lunga 5 metri e dalla capacità di circa 5000 litri che ricrea fedelmente uno degli ambienti di fondale più interessanti dell’Alto Adriatico, le cosiddette tegnùe, con la tipica ricchezza di pesci e invertebrati. Il Museo, che studia da anni questi ambienti di eccezionale importanza, ha progettato e realizzato la vasca per finalità didattiche ed espositive. Il suo complesso funzionamento è garantito da personale specializzato che oltre a verificare quotidianamente i parametri chimico-fisici dell’acqua e assicurare il perfetto funzionamento delle complesse apparecchiature dedicate, osserva le condizioni di salute degli ospiti e le loro interazioni. La precisa ricostruzione dell’ambiente permette di ammirare le numerose specie dal vivo mentre il gioco sottAcqua, un’efficace struttura a complemento didattico collocata di fronte alla vasca, aiuta a scoprirne caratteristiche e curiosità. SottAcqua è infatti una ricostruzione speculare dell’acquario con la quale il pubblico può interagire guidato da sagome magnetiche e schede di approfondimento, utili per l’identificazione delle diverse specie presenti nella vasca .

L’acquario marino delle tegnùe, allestito al piano terra del Museo, supporta ormai da dieci anni le attività educative sul mare che vengono proposte al museo, tra cui due laboratori interamente dedicati a questa sala espositiva:

Città dei pesci” per la scuola dell’Infanzia e Primaria I ciclo, in cui i bambini diventano protagonisti di una storia fantastica alla scoperta del mondo sommerso racchiuso in un acquario dove imparano a conoscere pesci, molluschi e altri animali.

Vita in Mare” per la scuola Primaria II ciclo e la Secondaria I grado in cui gli ambienti marini e gli organismi che li popolano sono il filo conduttore di un percorso che si snoda tra le Sali museali dedicate al mare.

L’acquario inoltre permette da anni il supporto di attività che il Museo svolge nell’ambito delle numerose collaborazioni di carattere tecnico-scientifico con l’Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale (ARPAV) della Regione Veneto, con il CORILA (Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia) e altre istituzioni. Da queste attività sono stati prodotti numerosi materiali a carattere divulgativo che vengono distribuiti su ampia scala.

L’acquario marino presente al Museo è una sala molto apprezzata dal pubblico ed è la sola esistente nella città di Venezia,  in questo senso si intende valorizzarla ulteriormente nel nuovo progetto di allestimento della sezione laguna a cui il personale scientifico sta attualmente lavorando.

Requisiti tirocinio: preferenza a percorsi didattici dedicati agli studi di chimica e biologia; oppure laurea triennale in materie scientifiche.

Obiettivo di questa esperienza è l’acquisizione delle conoscenze relative all’acquariologia in generale e all’acquariologia marina mediterranea nello specifico, con particolare attenzione alle tecniche di gestione degli impianti per vasche di grandi dimensioni e alla biologia delle principali specie locali di invertebrati e vertebrati marini.

Attività che verranno svolte dal tirocinante/volontario:  attività di tipo acquariologico sia sulla parte impiantistica che su quella biologica. In particolare: verifica dei parametri chimico-fisici dell’acqua, quali temperatura, salinità, pH, durezza carbonatica, concentrazione di ammoniaca, nitrati, nitriti e fosfati; manutenzione ordinaria degli impianti e della vasca; studio della dieta appropriata per ogni ospite, partendo dall’acquisto delle materie prime fresche (crostacei, molluschi, pesci), loro confezionamento e conservazione; preparazione e somministrazione giornaliera del cibo; controllo della crescita algale e verifica delle condizioni di salute degli animali e loro interazioni. Il tirocinante inoltre affiancherà gli operatori didattici durante i laboratori e si occuperà della manutenzione e, in alcuni casi realizzazione, dei materiali utilizzati durante le attività educative attinenti all’acquario.

Inviaci il tuo curriculum vitae >>