Fondazione Musei Civici di Venezia | MUVE

LUCI SPENTE AL MUVE PER “M’ILLUMINO DI MENO” 2018

 

23 febbraio 2018, dalle ore 18 alle ore 20

  • Palazzo Ducale
  • Museo Correr
  • Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano
  • Museo di Storia Naturale
  • Casa Goldoni
  • Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna

_

Anche quest’anno la Fondazione Musei Civici di Venezia aderisce a M’illumino di meno – la campagna di sensibilizzazione sui temi del risparmio energetico e della mobilità sostenibile lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar – Rai Radio 2 e giunta alla sua quattordicesima edizione – spegnendo le luci di 6 sedi museali (Palazzo Ducale, Museo Correr, Casa Goldoni, Ca’ Rezzonico – Museo del settecento Veneziano e Museo di Storia Naturale e Ca’ Pesaro- Galleria Internazionale d’Arte Moderna).

Per festeggiare il compleanno del Protocollo di Kyoto, il tentativo dell’umanità di salvare la Terra dalla distruzione indotta dai cambiamenti climatici, la Fondazione Muve parteciperà attraverso la sua rete museale: Palazzo Ducale, il Museo CorrerCa’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano, il Museo di Storia NaturaleCasa Goldoni e Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna, spegneranno le loro luci dalle ore 18 alle ore 20.

Questa non si tratta solo di un’adesione ‘simbolica’: da molto tempo, infatti, la Fondazione è fortemente impegnata nel campo della sostenibilità energetica, come attesta l’attenzione rivolta all’eliminazione degli sprechi nella gestione dei musei, unitamente alla conservazione dei preziosi beni storico/artistici custoditi nelle sue sedi e la riduzione dell’impatto ambientale.
Proseguono dunque le attività rivolte negli ultimi anni all’analisi dei consumi energetici, all’efficientamento degli impianti e al contenimento della dispersione termica degli edifici.

In particolare, tra gli interventi realizzati ad oggi dalla Fondazione nel settore illuminotecnico, si segnala la sostituzione di 7.600 fonti luminose con LED e lampade a basso consumo, pari al 72% del totale. Ciò ha comportato finora una riduzione complessiva dei consumi pari a 735.000 KWatt , corrispondenti alla riduzione di emissione inquinante nell’atmosfera pari a circa 1.400.000 kg di anidride carbonica e ad un contenimento dei costi di fornitura elettrica pari al 15% dell’importo totale.

Da tre anni inoltre la Fondazione Muve utilizza il 100% di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, allo scopo di contribuire alla riduzione dell’inquinamento testimoniando così in modo attivo il suo concreto impegno a favore dell’ambiente.

Dopo aver spento i principali monumenti italiani ed europei, dopo aver condiviso ospitalità, oggetti e saper fare, dopo aver percorso migliaia di chilometri in bicicletta, arrivati alla quattordicesima edizione, M’illumino di meno quest’anno affronta il tema della bellezza del camminare e dell’andare a piedi, perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo. L’invito, quindi, è quello di spegnere le luci e andare a piedi perché sono proprio i piedi ad essere il punto di contatto col nostro pianeta : una marcia, una processione, una ciaspolata, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale del paese, l’importante è andare a piedi. La missione da compiere è quella di raggiungere a piedi la Luna, facendo 555 milioni di passi.