RIAPERTURA DI PALAZZO MOCENIGO. Nuovi percorsi dedicati al profumo


NUOVI PERCORSI A PALAZZO MOCENIGO.

Tra moda e profumo

Dall’1 novembre 2013, Palazzo Mocenigo
Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume

 

Il progetto di riallestimento del museo, supportato dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna e dal Comune di Venezia, ha la supervisione scientifica del Maestro Pier Luigi Pizzi - architetto, regista, scenografo e costumista di fama internazionale – e si realizza sotto la direzione scientifica di Gabriella Belli, direttore della Fondazione Musei Civici di Venezia e la curatela di Chiara Squarcina, responsabile del Museo .

Nelle sale così rinnovate sono collocate nuove tappezzerie, fedeli a quelle originarie, ma con una cromatura cangiante, appositamente realizzate da Rubelli – Venezia, così come i tessuti dei tendaggi. L’intervento ha inoltre permesso di riportare all’antico splendore un centinaio di dipinti centocinquanta tra abiti e tessuti, provenienti sia dalle raccolte di Palazzo Mocenigo – Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume che dalle altre sedi della Fondazione Musei Civici di Venezia. Sono quindi esposti vetri provenienti dal Museo del Vetro di Muranodipinti con soggetti storici e celebrativi veneziani, ampolle e antiche attrezzature di laboratorio del Museo Correr, e antichi merletti del Museo di Burano. Lungo il nuovo itinerario del museo i visitatori potranno così ritrovare l’atmosfera dell’originario ambiente settecentesco e avere un quadro degli usi e costumi dell’epoca, grazie anche a spazi espositivi dedicati al nucleo più importante di tessuti, capi d’abbigliamento e accessori del XVIII secolo del Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume.

All’interno del nuovo percorso anche una inedita proposta museografica che riguarda la storia del profumo e delle essenze, affidato a MAVIVE SpApartner principale di questa straordinaria operazione di recupero e valorizzazione della sede museale. Partecipa al progetto anche la nota casa essenziera tedesca Drom, che fornisce supporto tecnico e scientifico per le installazioni sul profumo e mette a disposizione la sua straordinaria collezione di Flaconi Storp (una delle più importanti al mondo, con oltre 2.500 oggetti da esposizione e pezzi databili fino al 2.000 a.C.). Questi ambienti, completamente restituiti a funzione museale, vengono destinati anche a luogo di formazione didattica, grazie a vere e proprie “stazioni olfattive” che accompagneranno i visitatori nell’approfondimento della storia del profumo e delle essenze attraverso i propri sensi.

La partnership tra la Fondazione Musei Civici di Venezia e Mavive Spa ha ricevuto il 1° PREMIO CULTURA + IMPRESA del COMITATO non profit CULTURA + IMPRESA, nella sua prima edizione, fondato da Federculture e da The Round Table

-

Per ulteriori informazioni: mocenigo.visitmuve.it >>>