ITINERARI SEGRETI DI PALAZZO DUCALE

 

Gli ITINERARI SEGRETI di PALAZZO DUCALE si snodano lungo alcune delle stanze in cui, nei secoli della Serenissima, si svolgevano attività delicate e importanti legate all’amministrazione dello Stato e all’esercizio del potere e della giustizia: offrono un suggestivo e interessante spunto di riflessione sulla storia civile e politica della Repubblica di Venezia, della sua organizzazione, delle sue strutture di giustizia.

Dall’ampio e luminoso cortile di Palazzo Ducale, ricco di preziose decorazioni marmoree, attraverso una stretta porticina a piano terra si entra nei Pozzi, i terribili luoghi di detenzione, costituiti da piccole celle umide, appena rischiarate da lumi a olio, areate attraverso fori rotondi ricavati in spessi muri di pietra e rinserrate da porte sprangate con robusti catenacci.  Attraverso una stretta scala si sale a due piccole stanze che ospitavano importanti funzionari della macchina istituzionale: il Notaio Ducale e il Deputato alla Segreta del Consiglio dei Dieci. Di là si sale nell’Ufficio del Cancellier Grande, capo di quello che oggi chiameremmo Archivio Generale.  Da questa stanza, una scala conduce alla vasta e bellissima Sala della Cancelleria Segreta, le cui pareti sono completamente rivestite da armadi che conservavano gli atti pubblici e le scritture segrete di gran parte delle magistrature veneziane. Traversando la Saletta del Reggente alla Cancelleria, si passa alla Stanza della Tortura e alla zona dei Piombi. Descritti da Giacomo Casanova che vi fu detenuto, i Piombi offrivano ai carcerati condizioni di gran lunga migliori di quelle dei condannati ai Pozzi. E le due celle di Giacomo, ricostruite, fanno parte del percorso di visita. Dalla zona dei Piombi si passa a visitare il vasto sottotetto dalle suggestive capriate lignee, ove sono esposte numerose armi da botta e da taglio, balestre, armi in asta, veneziane e ottomane per lo più cinquecentesche, oltre che preziose armatre metalliche, celate e scudi. Dal sottotetto, scendendo lungo due rampe di scale si accede alla Sala degli Inquisitori, il cui soffitto è decorato con opere di Tintoretto eseguite tra il 1566 e il 1567. Di qua si passa alla Sala dei Tre Capi. La decorazione del soffitto, eseguita tra il 1553 e il 1554, è dovuta a Giambattista Zelotti (per l’ottagono centrale, con la Vittoria della virtù sul Vizio), a Veronese e a Giambattista Ponchino per i comparti laterali. Nella Sala dei Tre Capi si può notare un passaggio segreto ricavato in un’armadiatura di legno, attraverso la quale era possibile accedere alla Sala del Consiglio dei Dieci.

Per ulteriori informazioni sugli Itinerari Segreti: palazzoducale.visitmuve.it >>>

_

Itinerari Segreti a Palazzo Ducale, VeneziaÈ possibile effettuare la visita solo su prenotazione e con accompagnatore qualificato, che ne illustra le caratteristiche. Si svolgono per un minimo di 2 persone, massimo 25 e vengono proposti ogni mattina a partenza fissa:

In italiano ore 9.30 e 11.10; in inglese ore 9.55 e 11.35; in francese ore 10.20 e 12.00Dopo le ore 13 possono svolgersi su richiesta a orari diversi (entro l’orario di chiusura del Palazzo), con un sovrapprezzo di 31 euro per gruppo e l’acquisto di minimo di 15 biglietti (servizio sospeso dal 1 luglio al 31 agosto). Il percorso dura circa un’ora e un quarto.

A conclusione della visita agli Itinerari Segreti è possibile proseguire nel normale percorso del Palazzo Ducale (senza accompagnatore).

Accessibilità: per disabili motori gli Itinerari Segreti risultano non agibili. Non sono inoltre adatti a donne in gravidanza. L’ingresso è consentito a partire dai 6 anni.
_

TARIFFE

Intero: 20,00 euro

Ridotto: 14,00 euro
Ragazzi da 6 a 14 anni; studenti* da 15 a 25 anni; accompagnatori (max. 2) di gruppi di ragazzi o studenti; cittadini over 65 anni; residenti e i nati nel Comune di Venezia; titolari di Carta Rolling Venice; possessori Venice Card Transport & Culture; acquirenti dei biglietti per I Musei di Piazza San Marco, Museum Pass; possessori del biglietto della Torre dell’Orologio; membri I.C.O.M.*; Soci F.A.I.*; personale* del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

*è richiesto un documento
_

PRENOTAZIONI

Call center 848 082 000 oppure SOLO per chi chiama dall’estero +39 041 42730892.

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì con orario dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14.00 alle 18.00; il sabato dalle 9.00 alle 14.00; chiuso nelle giornate festive.

PRENOTA ORA ONLINE:

VISITA IN ITALIANO >>>

VISIT IN ENGLISH >>>

VISITE EN FRANÇAIS >>>